Oggi è domenica, 24 settembre 2017

FAQ (domande frequenti)

  • Come fare per aderire?

    Documenti necessari da sottoporre all’attenzione del CdA:

    Richiesta di ammissione a Socio (v. Modello 1) a cui devono essere allegati:

    • Documento identità del legale rappresentante dell’azienda in corso di validità;
    • Visura CCIAA di data non anteriore a 3 mesi alla richiesta di ammissione a socio;
    • Mod. Dichiarazione IVA relativo all’ultimo esercizio;
    • Statuto della Società;

    Dichiarazione di (v. Modello 2):

    • accettazione dello Statuto
    • accettazione del Regolamento Interno
    • accettazione delle delibere finora assunte dal CdA
    • impegno a sostenere la gestione del Consorzio versando il contributo annuale di cui all'articolo 10 dello Statuto;

    Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (v. Modello 3);

    N.B. I documenti devono essere inviati firmati in originale ad AGIRE Scarl – Zona Industriale Sant’Atto c/o Assindustria Servizi srl– 64100 Teramo.
    È tuttavia ammessa la possibilità di anticiparne una copia via e-mail agli indirizzi: info@poloagire.it; pec: agireteramo@legalmail.it.

    Dopo l’approvazione del CdA e la delibera di ammissione a Socio, l’Azienda sarà contattata da AGIRE Scarl e dovrà provvedere, entro 30 giorni dalla data in cui è stata deliberata la sua ammissione a socio, al versamento della quota sociale a carico di ogni impresa ed alla formalizzazione degli aspetti legati alla privacy e al sito web.

  • Cos’è un Polo di Innovazione?

    È un raggruppamento di imprese indipendenti – start up innovatrici, piccole medie e grandi imprese nonché organismi di ricerca – attivi in un particolare settore o regione e destinati a stimolare l’attività innovativa incoraggiando l’interazione intensiva, l’uso in comune di installazioni e lo scambio di conoscenze ed esperienze, nonché contribuendo in maniera effettiva al trasferimento di tecnologie, alla messa in rete e alla diffusione delle informazioni tra le imprese che costituiscono il polo. Lo Stato europeo che li fonda deve ricercare il giusto equilibrio tra PMI e grandi imprese, al fine di ottenere la massa critica voluta, attraverso la specializzazione in un determinato campo di R&S, tenuto conto dei Polo esistenti nello Stato membro e a livello UE. (Rif 2006/C 323/01).

  • Qual è la quota di adesione?

    Come previsto dall’art. 10 dello statuto, le quote di adesione variano in base al volume di affari relativo all’ultimo esercizio di riferimento indicato nel modello iva.

    Classe Fatturato Contributo annuale
    A < 200.000 € 125,00
    B da 200.001 a 500.000 250,00
    C da € 500.001 a 1.000.000 500,00
    D da € 1.000.001 a 5.000.000 1.250,00
    E da € 5.000.001 a 10.000.000 2.000,00
    F da € 10.000.001 a 20.000.000 2.500,00
    G > 20.000.001 5.000,00
    H Università e Istituti di Ricerca 2.000,00
    I Associazioni di categoria 1.000,00
  • Quali requisiti devono avere le aziende per potersi associare?

    Possono essere soci della società: piccole e medie imprese (PMI) e loro raggruppamenti, grandi imprese e loro raggruppamenti, organismi, associazioni di categoria e centri di ricerca pubblici o privati comprese le Università e le Fondazioni, enti pubblici economici.

  • Quali sono lo scopo e l’oggetto sociale della Società AGIRE?

    Come previsto dall’articolo 5 dello Statuto, la Società è una struttura senza scopo di lucro, che ha per obiettivo la costituzione, l’ampliamento ed il funzionamento sul territorio regionale dei ‘Poli di innovazione’.

    Ai sensi del punto 2.2, lettera m), della Disciplina e dell’art. 2 comma 4 lettera h) del Decreto M.I.S.E. 27/3/2008 n. 87, i Poli di innovazione sono definiti come “raggruppamenti di imprese indipendenti, ovvero un raggruppamento all’interno del quale nessun componente – singolarmente o mediante il gruppo di appartenenza – possa esercitare il controllo sul raggruppamento stesso (per la definizione di “controllo” si rinvia all’art. 6 del Regolamento (CE) n. 1906/2006).

    La Società, si prefigge inoltre, il rafforzamento ed il consolidamento della filiera delle imprese operanti nei settori dell’industria, del commercio, dell’artigianato e dei servizi distribuita sull’intero territorio della Regione Abruzzo e delle altre Regioni Italiane o estere; essa curerà l’organizzazione, la definizione, l’implementazione e la gestione di progetti, compreso quelli miranti al rafforzamento e/o completamento di reti di impresa, anche tramite contributi pubblici.

    A titolo indicativo e non limitativo si propone:

    • di sviluppare l’innovazione di prodotto e di processo integrando la ricerca e sviluppo di soluzioni innovative, la formazione e la cultura di impresa nonché favorendo l’interazione tra gli attori della filiera produttiva;
    • di rafforzare il sistema imprenditoriale facendo leva sull’eccellenza e sull’innovazione tecnologica;
    • di utilizzare e di sfruttare, in qualsivoglia forma, i risultati ottenuti, di acquisire con la conseguente messa a disposizione tecnologie e know-how e gestire progetti tecnologici;
    • di creare una rete comune, anche per l'acquisizione e immissione nel mercato dei prodotti dei soci;
    • di realizzare attività di ricerca e sviluppo per i soci;
    • di trasferire know-how ai soci;
    • di provvedere alla formazione di giovani ricercatori mediante l'inserimento degli stessi nelle attività di ricerca per periodi limitati;
    • l'assistenza e la consulenza per la realizzazione di commesse di ricerca fondamentale di studi in campo economico e scientifico;
    • di fornire servizi di consulenza per studi di fattibilità, progettazione-attuazione, assistenza finanziaria e altre attività per programmi-progetti di nuovi investimenti;
    • l'assistenza e la consulenza per l'ottimizzazione dei consumi energetici e delle tecnologie;
    • di garantire l'accesso ai servizi informativi di carattere tecnologico;
    • l'assistenza e consulenza per il miglioramento ed il controllo della qualità e la prestazione delle relative garanzie;
    • lo sviluppo dell'attività commerciale, la partecipazione a manifestazioni fieristiche, lo svolgimento di azioni promozionali, l'esperimento di studi e ricerche di mercato, l'approntamento di cataloghi e la predisposizione di qualsiasi altro mezzo promozionale ritenuto idoneo e azioni di marketing;
    • recepire e interpretare le esigenze tecnologiche delle imprese, con lo scopo di indirizzare, su specifici problemi tecnologici rilevanti, le azioni regionali di sostegno alla ricerca e all’innovazione;
    • favorire la condivisione della conoscenza e la convergenza degli investimenti su nuove traiettorie di sviluppo di prodotti o servizi innovativi, nonché contribuire al trasferimento intersettoriale di conoscenza tecnologica;
    • rispondere alle esigenze di innovazione provenienti dal mondo produttivo, promuovere l’imprenditorialità innovativa e diffondere la cultura dell’innovazione;
    • promuovere il collegamento tra il tessuto economico e le imprese, l’Università, i centri di ricerca e sviluppo pubblici e privati a livello regionale, nazionale e internazionale, nell’ambito dei progetti e servizi di interesse strategico per il sistema economico, finalizzati all’innovazione, al trasferimento di tecnologie e conoscenze e alla ricerca applicata;
    • predisporre piani, progetti e preventivi per l’ordinato sviluppo del Polo;
    • realizzare ed offrire alle imprese ed ai centri insediati nel Polo e alle imprese del territorio, servizi di innovazione tecnologica, di accesso alla finanza agevolata per l’attività di ricerca e sviluppo e, più in generale servizi di particolare interesse per le imprese hitech, per le imprese e i centri di ricerca e sviluppo;
    • promuovere e curare direttamente l’organizzazione e lo svolgimento dell’attività di formazione professionale e di aggiornamento ad alta specializzazione, rivolte in particolare a soddisfare le esigenze di qualificazione degli imprenditori e del personale delle aziende in ordine alle innovazioni di prodotto e di processo, ma anche a favorire la formazione e la specializzazione di giovani in settori ad alta qualificazione;
    • compiere ogni atto necessario per la più efficace utilizzazione, gestione e sviluppo del Polo e della sua attività;
    • la creazione di marchi di qualità e il coordinamento della produzione degli associati, la gestione di centri per l'elaborazione di dati contabili (forniti dai soci) e la gestione di altri servizi in comune.
    • sviluppare il livello di competitività delle aziende associate con analisi ed attività su prodotti, servizi, sistemi produttivi, organizzazione, operations, processi, commercializzazione, sistemi di vendita;
    • definizione di piani strategici ed assistenza alla loro esecuzione, per progetti di sviluppo delle aziende associate.

    Infine, la Società potrà compiere, nel rispetto delle disposizioni di legge, tutte le singole operazioni ritenute necessarie od utili per il raggiungimento dell'oggetto sociale.

    La Società svolge le attività sia direttamente che per conto dei soci; può inoltre svolgere attività esterna di ricerca, sviluppo e progettazione/attuazione e consulenze in genere per enti privati e pubblici, nazionali, esteri o internazionali, persone fisiche e giuridiche anche se non soci.

    La società potrà operare, sempre nell’attività di ricerca, sviluppo e progettazione, anche in altri comparti quali ambiente e energia.

    La Società potrà operare anche quale organismo intermediario responsabile di piani, programmi, progetti e sovvenzioni nelle forme d'intervento previste dalle normative Comunitarie, Nazionali e Regionali, assumendone le responsabilità conseguenti anche nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 31 marzo 1998, N. 123 e s.m.i.

    La Società, nel trasferimento di eventuali risorse finanziarie ai destinatari delle iniziative selezionate nei piani e sistemi programmi, provvederà esclusivamente attraverso istituti di credito con i quali verranno sottoscritte idonee convenzioni che prevederanno, tra l'altro, in capo ai medesimi, gli obblighi di identificazione e registrazione anche del rapporto continuativo conseguente all'erogazione dei finanziamenti secondo la vigente normativa (D. Lgs. 1 settembre 1993 n. 385).

    Nell’ambito e per la realizzazione delle sue finalità la società può acquisire, essere titolare e cedere in qualsiasi forma, assumere o cedere in licenza brevetti, licenze, know how o altri diritti di proprietà intellettuale e industriale, compiere operazioni industriali, commerciali, immobiliari, mobiliari e finanziarie, queste ultime non nei confronti del pubblico, comprese l’assunzione di mutui e finanziamenti in genere, la prestazione di avalli, fideiussioni e di altre garanzie anche ipotecarie, aderire ad enti, associazioni e organizzazioni nazionali ed internazionali, nonché assumere e cedere partecipazioni ed interessenze e/o stipulare accordi di collaborazione con società, imprese ed enti di interesse per l’attività consortile. La società potrà acquisire beni strumentali e tecnologie avanzate, materie prime e semilavorati, anche da destinare all'attività dei soci.

    La società, per la realizzazione del suo scopo, si avvale, tra l’altro, delle agevolazioni previste dalla normativa vigente in campo nazionale e internazionale nonché di ogni agevolazione in materia di imposte indirette e dirette e di contributi sociali previsti dalla legislazione vigente.

    Tutte le attività devono essere svolte nei limiti e nel rispetto delle norme che ne disciplinano l'esercizio.

  • Quanti voti si hanno in assemblea?

    Ogni azienda avrà diritto ad un numero di quote, pari al numero di voti spettanti secondo il volume d’affari dichiarato ai fini IVA, come risultante dalla Dichiarazione IVA relativa all’esercizio precedente la sottoscrizione del capitale sociale.

    Fatturato Voti in assemblea
    < 200.000 € 1
    da € 200.000 a € 500.000 2
    da € 500.000 a € 1.000.000 4
    da € 1.000.000 a € 5.000.000 8
    da € 5.000.000 a € 10.000.000 12
    da € 10.000.000 a € 20.000.000 20
    > 20.000.000 € 25
    Università e centri di ricerca 1
    Associazioni 1
Calendario
Settembre 2017
LuMaMeGiVeSaDo
 010203
04050607080910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
Legenda
Eventi
Contributi a disposizione delle imprese
Bandi